Marta Ciesa 2020-02-24T17:40:09+01:00

 

Marta Ciesa
Marta Ciesa

Marta Ciesa

Diplomata all’Istituto Agrario Trentin di Lonigo (VI), si laurea a Padova in Tecnologie Forestali e Ambientali nel 2008 con una tesi dedicata all’identificazione dei Siti di Rete Natura 2000 in una parte della Val di Pejo (TN) e nel 2010 consegue la laurea magistrale in Scienze Forestali e Ambientali con una tesi sull’ analisi degli aspetti idrologici del bacino del Posina (VI), valutando l’influenza della variazione della copertura forestale sulla struttura dei deflussi.

Nel 2011 consegue l’abilitazione al lavoro di Guida Naturalistica che inizia a praticare subito sia in forma privata sia in collaborazione con Associazioni e Cooperative del territorio vicentino.

Tra il 2011 e il 2014 si dedica e conclude un Dottorato di Ricerca con lo scopo di realizzare uno strumento GIS di valutazione dell’efficienza delle infrastrutture viarie per l’accessibilità in area montana in particolare per la percorrenza a terra delle squadre di soccorso alpino. Il dottorato le permette quindi di collaborare con il mondo accademico, con il CAI e con le squadre di soccorritori del soccorso alpino di alcune stazioni vicentine e bellunesi, grazie a queste collaborazioni ha potuto pubblicare alcuni articoli e poster scientifici.

Contemporaneamente al Dottorato continua il lavoro di Guida Naturalistica aumentando le collaborazioni con le esistenti realtà culturali vicentine e mantenendo una serie di attività proprie.

Nel 2014 inizia l’attività lavorativa nel settore agronomico-forestale presso un importante ufficio tecnico del territorio veronese operante nella consulenza e progettazione per aziende agricole. In tale sede si occupa prevalentemente di pratiche ambientali inerenti allevamenti zootecnici, valutazioni paesaggistiche, riduzioni di superfici boscate e continua in proprio l’attività di Guida Naturalistica. Prosegue questa collaborazione fino al 2018.

Nel frattempo, consegue l’abilitazione alla libera professione e si iscrive all’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali di Vicenza.

Nel 2017 partecipa e conclude con successo una Winter School sulle “Tecniche di monitoraggio della Fauna Alpina omeoterma” con l’Università di Udine.

Nel 2018 entra a far parte del team Landes portando con sé non solo le competenze agronomico-forestali acquisite negli anni ma anche i servizi culturali legati alla didattica e alle escursioni guidate seguendo progetti scolastici e di promozione territoriale. Segue inoltre anche il settore dei finanziamenti pubblici in particolare legati al PSR. Nel 2019 entra a far parte di un progetto PON dedicato alla conoscenza del territorio dei Colli Berici tramite un approccio scientifico basato su metodologie IBSE e diventa coordinatrice delle attività ambientali della scuola primaria ad indirizzo ambientale Tecchio di Sandrigo (VI), per conto della Cooperativa Terrabase con cui Landes collabora.